Pubblicata: Giovedì, 10/09/2015

Emotional experiences when life has no meaning: a philosophical approach

Esperienze emotive dell'insensatezza del vivere. Un approccio filosofico (Emotional experiences when life has no meaning: a philosophical approach): relazione del Prof. Roberto Garaventa al congresso IFOTES a Prato (I) - 13 Luglio 2007

Se la noia profonda ed esistenziale (da non confondere con quella situativa od occasionale) è una condizione dell’animo che può nascere o dal disgusto per la monotonia della vita di tutti i giorni o dal presagimento dell’incompiutezza ed enigmaticità della realtà umana in generale o dalla percezione della mancanza di senso dell’esistenza nella sua globalità, l’angoscia assale l’individuo (lasciandolo solo con se stesso) nelle situazioni più diverse: quando deve decidere del proprio futuro, scegliendo fra molteplici possibilità, ma anche quando è costretto a fare i conti con i suoi limiti e le sue colpe, con i pericoli e le insidie della vita, con i momenti di solitudine e di incomunicabilità, con l’assurdità dell’esistere, con la coscienza del proprio destino di caducità e di morte